Il Marketing oggi

Generico
Mer, 23 Maggio 2018

Il termine Marketing venne usato per la prima volta, agli inizi del 1900, negli Stati Uniti anche se alcuni studiosi sostengono che le prime tecniche di marketing sono state applicate in Giappone nella metà del 1600.

Si racconta che un importante e facoltoso mercante di Tokyo avesse aperto un grande magazzino applicando tecniche in uso ancora oggi: 

  • sviluppo di prodotti in funzione delle esigenze dei clienti;
  • garanzia soddisfatti o rimborsati;
  • mix prodotti (ampiezza: linee di prodotto distribuite -  profondità: il numero dei prodotti esistenti in ciascuna linea).

Alla base del concetto di Marketing Oggi, ci sono una serie di fattori tra cui:

  • difficoltà di mantenere le proprie quote di mercato;
  • riduzione dei consumi rispetto al passato;
  • influenza della situazione economica sulle abitudini dei consumatori;
  • richieste di prodotti a prezzi contenuti rispetto al loro ciclo di vita;
  • condizionamenti delle associazioni a tutela dei consumatori.

 A causa di questi fattori, le imprese devono attuare politiche commerciali più incisive.

L’obiettivo deve essere quello di creare un forte legame tra impresa e cliente!

Philip Kotler ha definito che il punto di partenza del marketing sta nello studio dei bisogni e dell’esperienza degli essere umani. Questa affermazione ci induce a pensare che il Marketing non si occupi solo dell’impresa e del modo in cui questa soddisfi i bisogni dei propri consumatori. Per Marketing Oggi si intende l'insieme di attività che un’azienda pianifica, organizza e controlla, rendendo disponibili prodotti o servizi al fine di raggiungere gli obiettivi aziendali attraverso la soddisfazione dei propri clienti

Nel Marketing Oggi, ai fattori azienda, organizzazione, prodotti, servizi, bisogni dei consumatori, gruppi sociali, mercato, si aggiunge il fattore “cliente”.

  • Fino ad oggi, quanta importanza abbiamo dato al fattore “cliente?
  • Quanta cura abbiamo dedicato all’attività di post-vendita?
  • In quali e quanti occasioni ci siamo ricordati del nostro cliente?
  • Come abbiamo gestito fino ad oggi il nostro database clienti?

Queste sono solo alcune, delle innumerevoli domande che dobbiamo porci per valutare la qualità del nostro rapporto azienda/cliente. E’ tempo di cominciare a pensare ad una nuova cultura di fare impresa, dove il cliente non dovrà essere solo soddisfatto del prodotto o servizio reso, ma dovrà diventare il valore aggiunto della nostra impresa!

Condividi su: 
Tags: 

Categorie